Ryanair e Wizz
Come diventare assistenti di volo

Ryanair o Wizzair? – Quale compagnia scelgo?

Ryanair è una delle compagnie low cost europee più conosciute, amate e odiate.

Da quasi trent’anni nel mondo dell’aviazione, la compagnia aerea più controversa del globo ha istituito un nuovo modo di viaggiare – a basso costo appunto – e ha contribuito alla formazione di una nuova tipologia di passeggeri, che ha modificato irrimediabilmente il settore.

Su questo stampo, Wizzair sta muovendo i passi nell’industria, copiando di pari passo il modello Ryanair, per assicurarsi un successo nel settore.

Se quindi Ryanair e Wizzair stanno diventando così simili, come scegliere a quale compagnia fare domanda per realizzare il proprio sogno di diventare assistente di volo?

Di seguito, analizziamo le principali differenze pratiche, che un futuro assistente di volo deve tenere in considerazione.

Ma prima, non perderti questi articoli:

1. La base – Dove andrò a lavorare?

Ryanair ancora oggi non fa scegliere la base in cui andrai a lavorare – e quindi andare a vivere.

Già al colloquio mettono in chiaro che devi essere “Willing to relocate”, cioè pronto a trasferirti in qualsiasi base scelta per te.

Dopodichè, arrivato in base, puoi richiedere il trasferimento in una città che ti piace.

Il lato negativo di questa scelta e che potresti finire a lavorare ovunque.

Il lato positivo è che questa è un’avventura e non puoi mai sapere che la città in cui ti mandano può diventare casa tua per sempre.

Inoltre, Ryanair ha così tante basi in giro per l’Europa, che le possibilità sono davvero infinite.

Qui di seguito – in giallo – sono le basi Ryanair

A questo vanno aggiunte Torino (TRN), Venezia Marco Polo (VCE) – Aggiornato al 2022

Basi Ryanair

Per quando riguarda Wizzair, si partecipa all’Open Day in una base nella quale vuoi lavorare e in più ti chiedono di aggiungere due preferenze, nel caso in cui la base scelta fosse già al completo.

2. I turni di lavoro

Ryanair è famosa da anni per avere il roster fisso.

Questo significa che si avrà un pattern fisso, formato da 5 giorni di lavoro e 2 o 3 giorni liberi – negli anni questo pattern è cambiato.

  Esempio di roster 5/3:

Se si lavora lunedì-venerdì (cinque giorni appunto), i successivi sabato-lunedì saranno liberi (tre giorni), poi si ricomincia con cinque di lavoro.

Questo tipo di pattern è molto amato dai colleghi, poiché, facendosi i conti, si può sapere nei prossimi mesi quando si è liberi e magari organizzare un bel viaggio.

Il lato negativo è che il pattern è molto rigido.

Se il giorno del tuo compleanno ti capita nei cinque giorni lavorativi, ahimè, non puoi richiedere il giorno libero. Puoi solo richiedere le ferie.

Wizzair non ha il roster fisso, ciò significa che ogni 17 del mese (più o meno), saprai tutti i turni e i giorni liberi delle prossime 4 settimane.

Il lato positivo è che si possono sempre richiedere i giorni liberi che servono.

Nell’estate 2022, Wizz ha dichiarato che proverà ad introdurre il roster fisso nelle basi con più di tre aerei!

Piloti in Ryanair

3 .  Il corso

I corsi per diventare assistente di volo sono costituiti da parte teoriche (initial e conversion) e da parti pratiche.

In entrambi i casi, il corso dura all’incirca 6 settimane e si svolge nei Training Center delle compagnie.

Ryanair può mandarti a svolgere il corso a Frankfurt Hahn (è solo una delle opzioni)

Wizzair può mandarti a Budapest.

In entrambi i casi, i corsisti sostengono che il corso è stata un’esperienza magnifica: oltre ad imparare il mestiere più bello del mondo, si conoscono persone da tutt’Europa con cui si condivide questo grande viaggio.

Colloquio da assistente di volo

4. Stipendio e trattamento dipendenti

Per quanto riguarda lo stipendio, possiamo fare solo un discorso generale, poiché, con l’introduzione dei contratti nazionali (per RY nel 2020), lo stipendio mensile varia molto dallo stato in cui risiedi.

Inoltre, in alcuni contratti, le ore di volo (flight pay) è una parte consistente della busta paga. A questo ne consegue che, se si vola molto, si guadagna molto, e viceversa.

Di conseguenza, in estate si guadagna di più che in inverno.

Si deve dire pure che Ryanair, avendo tantissime destinazioni e molti voli domestici, in inverno si lavora sempre: lo stipendio è quindi costante (più o meno) tutto l’anno.

Wizzair, invece, avendo molte meno destinazioni e molte stagionali, il carico di lavoro degli assistenti di volo è molto diverso durante le quattro stagioni. Ne consegue un divario tra lo stipendio estivo e quello invernale molto importante!

In generale, si può dire che uno stipendio di un assistente di volo aggira intorno ai €1500-1800 al mese (ps. un calcolo MOLTO generale!)

Trattamento dipendenti

Ryanair è famosa per spremere i propri dipendenti come limoni – come ha affermato il CEO di Ryanair, Michael O’Leery in un’intervista.

“We cut them in half, we squeeze the juice and then we throw them away.”

Tuttavia, bisogna dire che dal 2018, Ryanair ha riconosciuto il ruolo dei sindacati ed ha firmato il primo Collective Labour Agreement

Di anno in anno le come sembrano migliorare.

 

Per quanto riguarda Wizz, non si hanno notizie di un contatto con i sindacati, come puoi leggere in questo articolo su Reuters Wizz Air rejects Italian union calls for collective bargaining. Ma ci auguriamo che segua anche in questo caso il modello di Ryanair e riconosca il ruolo mediatore delle Trade Unions.

Quale che sia la compagnia a cui vuoi fare domanda, consideralo come un trampolino di lancio per avere accesso alle compagnie più ambite.

Prima di lasciarti, non perdere:

Spread the love

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.