l'assistente di volo
Come diventare assistenti di volo

Le 7 cose da sapere su come diventare assistente di volo – Q&A

Molte ragazze e ragazzi come te mi contattano per sapere come diventare assistente di volo.

In questo post, ho raggruppato tutte le domande che vi vengono poste più spessp, sperando che possano aiutare anche a te a diventare assistente di volo!

Per un quadro più completo, ti consiglio di leggere anche:

1. Che scuola devo frequentare per diventare assistente di volo?

Per diventare assistente di volo, la maggior parte delle compagnie richiede il diploma di scuola superiore.

Tra le competenze, però ci deve essere un’ottima conoscenza dell’inglese e di altre lingue straniere (che variano a seconda della compagnia aerea)

 

Se vuoi avere un’idea delle lingue richieste, visita i siti delle maggiori compagnie aeree. Puoi trovare i link qua:

2. Devo seguire una scuola di assistente di volo?

Non necessariamente.

Io non l’ho seguita.

Ogni compagnia mette a disposizione un corso formativo che ti permette di ottenere la licenza di volo. A seconda delle compagnie, il corso può essere anche gratuito o a costi molto bassi.

Tale corsi dura dalle 4 alle 6 settimane, dopodiché cominci subito a lavorare.

Ergo: fai domanda per una compagnia aerea con cui vuoi lavorare, farai il corso lì.

3. Ho studiato inglese a scuola, può bastare?

Dipende.

Lo scopo è quello di saper comunicare con i colleghi e i passeggeri senza problemi. Questo è fondamentale nelle situazioni di emergenza.

Come fare a capire se il tuo inglese è sufficiente?

In generare, se al liceo l’insegnante era ingamba e tu eri bravo/a, questo può bastare.

Se hai conseguito un certificato B1 o B2, va bene.

diventare assistente di volo

4. Ho problemi di salute, posso diventare assistente di volo?

Quello dell’assistente di volo è un lavoro fisicamente impegnativo.

I turni sono a volte molto lunghi, molto spesso si vola di notte.

Gli atterraggi possono far male ad una schiena già danneggiata.

Essere in buona salute è un requisito fondamentale per diventare assistente di volo, in quanto si è responsabili della vita di tanti passeggeri. Per questo motivo, essere sempre in forze, pronti e attivi è essenziale per la sicurezza della cabina.

In più, per accedere ai corsi devi ottenere un certificato medico ENAC. Clicca qua

 

In generale, i requisiti possono essere riassunti in:

– buona salute fisica generale

– ottima vista

– ottimo udito

– non si deve soffrire di attacchi di panico o ansia

– nessun problema cardiaco o affini

– nessuna dipendenza da stupefacenti (in molte compagnie effettuare regolarmente drug test)

 

Per ulteriori dettagli, contatta il centro ENAC della tua zona.

diventare assistente di volo

5. Ho un tatuaggio e/o piercing, posso diventare assistente di volo?

Se hai tatuaggi che si possono nascondere con l’uniforme, non hai nessun problema.

Se hai tatuaggi sulle braccia, viso, collo, dietro le orecchie e sulle gambe (caviglie e piedi compresi), credo che sarà molto difficile che le compagnie di assumano.

A meno che, il tatuaggio non sia così piccolo che puoi coprirlo facilmente con un cerotto.

6. Come posso gestire le relazioni personali? Ho un fidanzato, posso vederlo?

Dipende dalla compagnia a cui fai domanda.

Le compagnie che hanno tratte brevi o medie, esempio Ryanair, EasyJet e WizzAir, alla fine della giornata lavorativa torni sempre in base (la città in cui vivi).

Quindi, se vivi in quella città con il tuo ragazzo, lo vedrai tutte le sere.

Se fai domanda per le compagnie che hanno lunghe tratte, esempio Emirates, Etihad e Lufthansa, sarà molto più difficile vedersi.

Nel caso delle compagnie arabe, dovrai addirittura vivere a Dubai (nel primo caso) o a Doha (nel secondo caso).

7. Quanto guadagna un assistente di volo?

Purtroppo è molto difficile fare una stima degli stipendi da assistente di volo, perché tutto dipende dalla compagnia aerea, dallo stato in cui vivi e da quanto lavori.

In generale, le compagnie offrono uno stipendio fisso mensile che comprende gli standby (la reperibilità). Quindi, se si vola zero ore in un mese, quel fisso è garantito.

A questo vanno aggiunte le ore di volo, le cui tariffe variano a seconda di quando si è volato in quell’anno, se si vola di giorno o di notte o durante i festivi.

A questo poi vanno aggiunti benefit che non sono direttamente visibili nella busta paga, ovvero:

  1. sconti per te e per la tua famiglia (dipende dalla compagnia) che costituisce un risparmio
  2. molti giorni di ferie
  3. cibo a bordo; ulteriore risparmio
  4. hotel e soste pagate (dipende sempre dalle compagnie aeree).

Queste sono le 7 domande più comuni che mi vengono poste.

Spero di essere stata più esaustiva possibile.

Per ulteriori domande, lascia un commento o contattami direttamente sulla mia pagina Facebook.

 

Spread the love

4 commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.