Colloquio da assistente di volo
Colloquio da Assistente di volo

#4. Colloquio da assistente di volo – Le domande più frequenti

In questo articolo scopriamo insieme quali sono le domande più frequenti che ti verranno rivolte al colloquio frontale.

Prima di tutto, se sei sei arrivato a questo punto, significa che è quasi fatta! Sei quasi un assistente di volo.

L’unica cosa che ti manca è l’ultimo sforzo che ti permette di vincere la partita.

Se invece sei all’inizio del processo di selezione o stai ancora pensando se inviare la tua candidatura a qualche compagnia aerea, non perderti i tre passaggi precedenti:

Le domande più frequenti

Arriva al colloquio preparato!

Sembra scontato, ma non lo è.

E’ davvero necessario che tu arrivi al colloquio preparato, che abbia studiato tutte le risposte alle domande che potrebbero farti.

I reclutatori intervistano centinaia di aspiranti assistenti di volo e tu devi fare la differenza!

Qui di seguito, le domande più frequenti che ti verranno rivolte e come elaborare le risposte nel modo migliore.

# 1. Perché vorresti lavorare per la nostra compagnia?

Come per il CV e per la presentazione dell’azienda, fondamentale è informarsi bene sulla compagnia aerea a cui si sta facendo domanda.

Se sei stato attento durante la presentazione, come ti ho consigliato qua

Sai già la tua risposta!

Scegli una o più parole chiave che sono state descritte dai reclutatori e spiega con esempi perché ti rappresentano.

NOTA! Le risposte e le domande saranno svolte in inglese, quindi bada a prepararti già le risposte in lingua!

#2 Perché vorresti diventare assistente di volo?

La risposta standard – quella che ho dato anche io – è:

«Mi piace viaggiare, mi piacciono le persone e mi piace parlare con persone di culture diverse…»

Noioso!

Non siamo qui per sorprendere!

Purtroppo non c’è solo una risposta vincente, perché le motivazioni sono molto personali.

Però ti consiglio di pensare a quando hai volato da passeggero: che cosa ti ha colpito degli assistenti di volo?

Per esempio, il fatto che ti avevano fatto sentire al sicuro, la loro gentilezza, il sorriso di un assistente di volo che ti è rimasto nel cuore…

#3 Cosa rende bravo un assistente di volo?

Probabilmente neanche sai cosa fa un assistente di volo a bordo, quindi questa domanda potrebbe sorprenderti.

Prima di tutto, informati su quale ruolo svolge un hostess:

Poi cerca di evidenziare cosa rende un assistente di volo eccellente, cosa lo distingue dagli altri.

Un esempio di risposta potrebbe essere:

«Un assistente di volo è eccellente quando non aspetta che un passeggero gli chieda la coperta, ma gliela porta perché camminando per la cabina ha notato che ha i brividi»

oppure

«Quando sono stato passeggero sul volo XXXX, l’assistente di volo ha notato che mia madre stava tossendo e le ha portato un bicchiere d’acqua. Questo gesto mi ha scaldato il cuore»

Ovviamente questo è solo un esempio, puoi personalizzare la tua risposta a piacimento pensando magari alla tua esperienza da passeggero.

Le domande più frequenti

#4 Quali sono i lati positivi e negativi di diventare assistente di volo?

Probabilmente al colloquio da assistente di volo ti verrà fatta questa domanda.

Per quanto riguarda gli aspetti positivi del lavoro da assistente di volo è abbastanza facile, ma se vuoi ulteriori idee, leggi qua:

Per gli aspetti negativi, è importante che mostri di sapere bene a cosa vai in contro, che lavoro stai per svolgere.

Tieni presente che:

  1. Il lavoro da assistente di volo è fisicamente stancante: la pressione atmosferica pesa sulle gambe, si sta in piedi a lungo.
  2. Ci si sveglia molto presto la mattina – a volte la mia sveglia suona alle 3.30 – o si torna a casa molto tardi.
  3. Non ci sono compleanni, giorno di Natale, feste comandate: se devi lavorare lavori, punto. (Certo, magari il Natale lo passi alle Maldive! Però shhh!)

#5 Quali sono i tuoi punti di forza e i tuoi punti deboli?

Classica domanda di qualsiasi colloquio di lavoro. 

Il trucco è evidenziare i punti forza che ti sono utili per diventare assistente di volo ed nominare i punti deboli che in realtà non sono poi così negativi.

ASSOLUTAMENTE DA EVITARE!

  1. Dire di essere ritardatari: essere puntuale è fondamentale per una compagnia aerea. Per un tuo ritardo le compagnie devono pagare fior di quattrini!
  2. Dire che ami svegliarti tardi.

Esempi di punti di forza:

  1. Sono una persona puntuale
  2. Faccio amicizia facilmente
  3. Mi piace imparare lingue straniere
  4. Mi piace affrontare nuove sfide
  5. Sono curioso/a
  6. Riesco a fare più cose contemporaneamente

Esempi di punti deboli (che in realtà, per questo lavoro, sono punti di forza):

  1. Mi sveglio troppo presto la mattina, il mio ragazzo si lamenta sempre
  2. Voglio avere sempre tutto sotto controllo
  3. Sono un perfezionista
  4. Sono impaziente quando si perde tempo (il tempo a bordo è prezioso, un minuto può fare la differenza!)

Questi sono solo degli esempi di come creare la tua lista dei pro e contro.

Ovviamente, personalizza la lista e giustifica i punti con degli esempi.

#6 Cosa fai quando ti senti sotto pressione?

A questa domanda cerca di essere sincero.

Molto probabilmente ci saranno degli psicologi ad assistere al colloquio in presenza e se menti se ne accorgono.

Certo, dire che se sei sotto pressione ti viene da piangere o scappare non è proprio una risposta consona al lavoro che stai per svolgere.

Un assistente di volo è spesso sotto pressione a causa di ritardi, imprevisti, passeggeri che si sentono male.

 

non sopportano

#7 Hai domande da farci?

Sarebbe opportuno che qui facessi qualche domanda, anche una sola, per mostrare il tuo interesse per l’azienda.

Se sei attento alla presentazione, di sicuro qualche domanda da fare ti verrà in mente.

Alcuni esempi:

  1. Quali sono le caratteristiche che cercate in un candidato?
  2. Come vedete l’azienda fra 5 anni?
  3. Cosa ha trovato di interessante nella mia candidatura?

Altre domande utili

Queste sono le domande che potrebbero farti, che devi prepararti, ma su cui non hai bisogno del mio aiuto.

Per ulteriori, clicca qua.

  1. Mi racconti un po’ di lei
  2. Come si vede tra 5 anni?
  3. Quale aspetto della sua personalità vorrebbe migliorare?
  4. Parlami di una situazione lavorativa difficile e come l’hai affrontata

 

Bene, se hai studiato a fondo tutti e 4 i passaggi, ora sarai più che pronto!

Fammi sapere nei commenti se hai seguito tutti i miei consigli e se sono stati utili!!

Se sei un assistente di volo e senti che ci sono ulteriori consigli da dare, scrivilo nei commenti!

Se vuoi contattarmi in privato, segui la mia pagina Facebook!

Spread the love

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.